MORA SENZA SPINE FRUTTO DOLCE - Florfauna by Aziendanaturaviva Bassano

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la navigazione. Per maggiori informazioni sui dati registrati dai cookie, si prega di consultare la nostra    Cookie Policy Ok
MORA TARDIVA SENZA SPINE Visualizza ingrandito

MORA SENZA SPINE FRUTTO DOLCE

Nuovo prodotto

ELEVATA PRODUZIONE - PIANTA VIGOROSA - SAPORE DOLCE

Maggiori dettagli

Questo prodotto non è più disponibile

8,00 €

Dettagli

Questi sono arbusti a foglia caduca, sarmentosi, formati da vigorosi polloni che possono raggiungere nell’anno anche 3/4 metri di lunghezza, resistentissimi al freddo, sopportano molto bene la siccità.

Data la notevole vigoria della pianta,
la densità d’impianto è molto ridotta: in genere una pianta interrata in un substrato buono occupa una superficie di circa 5 metri quadrati, per contro la produzione può essere notevole e arrivare anche 10 kg per pianta.

Si adatta a tutti i tipi di terreno, anche se in quelli subacidi (5.5/6 di ph), sciolti, freschi, ricchi di sostanza organica danno una produzione qualitativamente e quantitativamente superiore. I migliori frutti si ottengono con piante esposte in pieno sole, ma anche alla mezz’ombra si possono ottenere discreti raccolti.

All’apice dei lunghi polloni dell’anno precedente e dalle ascelle delle foglie dei rami laterali, compaiono in forma scalare, da maggio a giugno, numerosi fiori autoimpollinanti, leggermente rosati, riuniti in racemi (grappoli).
In forma altrettanto scalare, 40/50 giorni dopo la comparsa dei fiori, si formeranno gustosissimi frutti, dal sapore piacevolmente acidulo, dapprima rossi quindi, a piena maturazione, nero lucente, di pezzatura molto superiore rispetto alla specie selvatica.
Come nel lampone, quello che cogliamo dalla pianta è la mora, cioè
l’insieme dei piccoli singoli frutti (drupe) che aggregati fra loro originano quello che noi consideriamo impropriamente il frutto.

Con contenuti di vitamine, zuccheri, sali minerali e antiossidanti, meno rispetto ad altri frutti di bosco, ma pur sempre presenti in quantità considerevole, il frutto del rovo è ottimo consumato appena colto o in gustose macedonie, è molto utilizzato per la preparazione di marmellate, gelati, sciroppi, ecc., sono inoltre impiegati dall’industria farmaceutica come correttivi del sapore e dall’industria alimentare come coloranti.
Si presta molto alla surgelazione.